Intelligenza Emotiva

Cos'è?

L'Intelligenza Emotiva è la capacità di integrare al meglio emozioni e logica, lo strumento più preciso per l'Efficacia personale utile per gestire le emozioni, compiere scelte migliori, aumentare la motivazione e migliorare le relazioni ed i risultati personali.

L'intelligenza emotiva influenza il 70% dei nostri cambiamenti e più del 50% dei nostri risultati.

Per cosa è utile?

 Quali Competenze?

Self Awareness  (Comprendere le Emozioni)

Quanto siamo consapevoli delle nostre emozioni e delle reazioni che suscitano in noi e negli altri?

La consapevolezza è la base dello sviluppo delle proprie competenze emotivo-relazionali e ci aiuta a comprendere meglio i nostri pensieri e azioni.

Self Management (Saper Gestire le Emozioni)

Come utilizziamo le nostre emozioni e l’energia che esse sviluppano?

Quanto sappiamo essere intenzionali nelle nostre azioni e scelte?

L’ Intelligenza Emotiva ci insegna che è necessario imparare a "navigare" le emozioni, individuando alternative e motivazioni efficaci e sensate per noi e per gli altri.

Self Direction (Empatia ed Agire in funzione degli Obbiettivi)

Quanto siamo allineati con ciò che  è importante per noi?

Quanto sappiamo entrare in relazione con chi ci circonda, tenendo presente ciò che è importante?

La “direzione” è ciò che dà valore al nostro agire rendendoci realmente protagonisti della propria vita.

Cosa dicono le ricerche?

• il 70% dei cambiamenti fallisce a causa delle emozioni

è responsabile di circa il 55% dei tuoi risultati lavorativi e personali

•può incrementare la tua  produttività fino al 27,8%.

(Pubblicazioni Sole 24 Ore)

Lavorando sulla tua Intelligenza Emotiva puoi:

•Avere una buona consapevolezza in funzione del tuo ruolo e obiettivo personale e professionale

• Essere consapevole delle tue emozioni e delle reazioni che suscitano in te e negli altri

• Saper Gestire le Emozioni e gli stati emotivi con collaboratori, clienti, colleghi, amici, familiari

• Saper gestire in maniera efficace le relazioni personali e familiari.

• Saper prendere buone decisioni ed essere intenzionali nelle tue scelte

• Agire in funzione degli Obbiettivi ed essere allineato con ciò che è veramente importante per te.

Come si allena?

Testandola con appositi test validati scientificamente che ti permettono di capire i tuoi punti di forza e lavorando su percorsi specifici finalizzati ad obiettivi precisi.

Intelligenza Emotiva in Azienda

L’ Intelligenza Emotiva è la capacità di saper integrare emozioni e pensieri e dunque poter confrontare i nostri stati emotivi con la nostra razionalità.

Questo significa saper usare le emozioni in modo pruduttivo ed efficace.

Oggi le ricerche in tutto il mondo ci dicono che ben il 54,79% dei risultati nell'impresa e nel mondo del lavoro è spiegata dall’Intelligenza Emotiva .

Dunque oltre metà della nostra efficacia dipende dalle capacità di gestire l' emotività, i nostri "stati "emotivi ed i risultati che ne conseguono in azienda, nel mondo del lavoro o nella vita privata sono diventati basilari, tanto da incidere profondamente in ogni percorso di cambiamento, sviluppo o progresso personale o aziendale.

Questo significa che se non riesci a reagire alla crisi potrebbe dipendere da come gestisci con i tuoi soci ed i tuoi collaboratori queste competenze essenziali.

Un buon ambiente lavorativo è caratterizzato da:

• collaborazione

• leadership

• coinvolgimento

• flessibilità

• fiducia delle persone

Avere un livello di Intelligenza Emotiva alto significa:

1) Saper prendere buone decisioni

2) Avere un buon livello di consapevolezza personale

3) Saper gestire in maniera efficace le relazioni personali.

Come si allena l'Intelligenza Emotiva?

Il Cambiamento ed i Risultati in Azienda piccola o grande dipendono da una parte logico razionale (per esempio l'organizzazione) ed una parte più emozionale ( motivazione, lavoro in team, capacità di esecuzione, disponibilità al cambiamento, fiducia)

Oggi è possibile misurare l'Intelligenza Emotiva con i "Vital Signs", appositi test creati scientificamente per valutare il suo impatto sui risultati e lavorare allo sviluppo di competenze che sono diventati indispensabili per supportare le imprese nei momenti di cambiamento, evoluzione o sviluppo, secondo il modello dell'Intelligenza Emotiva.

Cosa si può testare e sviluppare?

  1) I risultati ed il ruolo di un Leader

Il feedback report restituisce un 360° con importanti informazioni  sul proprio orientamento strategico, operativo, rivolto alla persona o al processo.

2) L'efficacia del Gruppo di Lavoro

Si focalizzano con un Assessment le aree di forza e di miglioramento del team.  Il feedback è sul gruppo di lavoro con importanti indicatori quali risultati, successo nel tempo, velocità nel cambiamento

3) La disponibilità a cambiare dell'intera impresa

Il dettagliato feedback report riporta quanto l’azienda punti sulla strategia o sull’operatività, quanto sia orientata alla persona o al processo.

Perché misurare i Vital Signs?

Sono strumenti essenziali per attivare il ciclo di cambiamento:

  1.  Motivare le persone, intervenendo sulla resistenza al cambiamento per trasformarla in entusiasmo.
  2. Attivarle, passando all’azione, dalla paura al coraggio necessario per mettere in atto nuovi comportamenti e attitudini.
  3. Riflettere su quanto successo, sui risultati ottenuti, per avere un feedback di precisione e ripetere il ciclo fino al raggiungimento dell'obiettivo finale.

I Cinque "segni vitali"

1) Motivazione

Quanto si è in grado di motivare come Leader

Che livello di motivazione esiste nel mio team o nell'intera azienda

2) Lavoro in Team

Quanto si è capaci di costruire il gioco di squadra

Qual'è il livello di team working nel mio team o azienda

3) Capacità di Esecuzione

Quanto riesco a guidare gli altri nell'applicare la strategia e trasformarla in azioni pratiche

Quanto si riesce a farlo nell'intero team e azienda

4) Cambiamento

Sono in grado di agire sulla resistenza al cambiamento?

Quanta disponibilità c'è a cambiare nel mio team o azienda

5) Fiducia

Quanto ispiro fiducia ai miei colleghi e collaboratori

Che livello di fiducia c'è nel mio team o azienda